Orario di apertura: Martedì – Mercoledì – Giovedì 10.30 – 12.30 e 17.00 – 19.00

Informazioni e contatti:

 

ADULTITA’ .  1995-2008

Rivista semestrale sulla condizione adulta e i processi formativi

Guerini - ISSN: 2239-5288

(POSSEDUTO:  1999-2000; 2003-2008; lac.: 1999-2000)

ADULTITA

AGENDA : Bollettino della Società italiana delle storiche . 1990-1999

ISSN: 1723-963X

(POSSEDUTO: 1990; 1991-1997; lac.: 1990; 1992-1993;)

«Agenda. Bollettino della Società italiana delle storiche», nacque nel 1989. La redazione aveva sede a Firenze ed era coordinato da Simonetta Soldani. Nel tempo, il bollettino divenne  un agile strumento di informazione, di discussione, di riflessione storiografica. Ne uscirono ventuno fascicoli, gli ultimi raggiungevano le 150 pagine.

AIDOS NEWS : Notiziario bimestrale dell’Associazione Italiana Donne per lo Sviluppo . 1984-2009

http://www.aidos.it/old-site/ita/pubblicazioni/pubblicazioni.php?sezione=11

Sito AIDOS: http://www.aidos.it/

(POSSEDUTO: 1985; 1988-1989; 1994-1995;1998; 2003-2009; lac.)

Foglio dell’ONG AIDOS, fondata nel 1980. Pubblica notizie sulle attività della cooperazione internazionale fatta da donne e rivolta a gruppi di donne, valorizza progetti di “empowerment” e di scambio con donne di paesi del Sud del mondo. In occasioni particolari quali la Conferenza delle Nazioni Unite ne riporta il dibattito politico e i lavori preparatori.

AIDOS NEWS

ALLA PARI . 2002-2005

Emilia-Romagna. Servizio Politiche di pari opportunità - Bologna

ISSN 1722-3768

(POSSEDUTO: 2002-2005; lac.)

allPari

ANTIGONE : Bollettino delle donne in nero di Piacenza . 2000-?

Piacenza

Periodicità non dichiarata. - Preceduto dal n. 0 (ott. 1999). – Supplemento di: Terra piacentina

ISSN: 1720-3120

(POSSEDUTO: 5(2000)-6(2001);)

ARCHIVES RECHERCHES ET CULTURES LESBIENNES. ARCL. bulletin . 198 ?-199?

2 o 3 / anno - Paris

(POSSEDUTO: 4. juin(1986);)

ARMONIA . 1987-1987

P.W.S.A. Progressive womens' spiritual association

(POSSEDUTO: 0(1987);)

AUT : il primo mensile di cultura e politica gay, lesbica e transessuale . 1994-2011

Roma : Circolo omosessuale Mario Mieli

(POSSEDUTO: 1997-1998; Lacune)

Aut è un mensile gratuito di cultura, informazione, politica e attualità, nato nel 1994 come bollettino informativo. Aut negli anni si è affermato come punto di riferimento dell’editoria gay e non solo.

AUT & AUT: Autonomia e autonomie : settimanale delle autonomie toscane . 1993-2011

Associazione nazionale dei comuni italiani ANCI - Prato

Settimanale – ISSN: 1974-2150

(POSSEDUTO: 1997-2008; lacune)

BOLLETTINA DEL CLI : Collegamento fra le lesbiche italiane . 1981-2002

Roma : CLI - Mensile

ISSN: 1594-7866

Storia: http://www.herstory.it/cli-collegamento-lesbiche-italiane

Numero di apr. 1988, VII digitalizzato : http://www.cittadegliarchivi.it/pages/getDetail/idIUnit:18/archCode:ST0074

(POSSEDUTO: 1983; 1985-1990; lac.: 1983;1985;1987;1990)

 

Prima rivista di e per lesbiche in Italia, pubblicata dal 1981 al 2002. Da gennaio 1991 Il Bollettino del Cli diventa Bollettina del Cli).

Il Bollettino propone notizie, appuntamenti, recensioni, racconti, vignette e documenti e, dall’82, traduzioni che hanno fatto conoscere scrittrici e teoriche  lesbiche straniere – quali ad esempio Lorde, Brossard, Hoagland, Wittig, Frye, Mae Brown, Murphy, Penelope.

Al Bollettino il Cli affianca un’attività editoriale che produce cataloghi di riviste e cinema, bibliografie, l’indirizzario internazionale Agendonna e la collana di libri Squaderno

BOLLETTINO DEL CENTRO DI STUDI STORICI SUL MOVIMENTO DI LIBERAZIONE DELLA DONNA . 1981-1986

Periodicità varia. Pubblica numeri monografici

(POSSEDUTO: 1981-1986)

Il Centro studi storici sul movimento di liberazione della donna in Italia (CSSMLDI) si costituisce a Milano per volontà di Elvira Baldaracco e Pierrette Coppa il 28 dicembre 1979

BOLLETTINO DELLA CORRENTE DONNE RIVOLUZIONARIE . 1979-1982?

Comitato nazionale della corrente donne rivoluzionarie – Firenze

Suppl. a Il Bolscevico (Firenze)

(POSSEDUTO: 1979;)

BOLLETTINO DELLE DONNE . 1978-1981; 1982-1991?

Cultura, politica, poesia, racconti … fatti e misfatti delle donne / Le masche (Casa delle donne di Torino)

Periodicità varia

Immagini scannerizzate da alcuni numeri: 1978-11978-21979-11979-2 : http://www.casadelledonnetorino.it/index.php/archivi-femminismo/fondo-zumaglino

(POSSEDUTO: 1978-1988;)

BOLLETTINO DELLE NUOVE ACCESSIONI . 1993-

Biblioteca del Centro di documentazione delle donne – Bologna

Mensile

(POSSEDUTO: 1993-1997; lac.)

 

Aggiornamento delle acquisizioni della Biblioteca delle donne, gestita dall’associazione Orlando di Bologna, ordinate per Classificazione decimale Dewey. Ha pubblicato unnumero con interventi teorici, dal titolo “Femminismi”

BOLLETTINO DI AGGIORNAMENTO BIBLIOGRAFICO SULLA CONDIZIONE DELLA DONNA . 1982-1984

Libreria delle donne – Firenze

Quadrimestrale

(POSSEDUTO: 1(1982)-4(1984);

CLIO NOTIZIE . 1988-1992?

Quadrimestrale di orientamento e informazione al lavoro per le donne – Milano

I numeri 2,3,5,8 si possono scaricare in parte sul sito: http://donnedinapoli.coopdedalus.org/4598/

(POSSEDUTO: 1988-1990; lac. 1989-1990)

COMPAGNA . 1972-1972

Bari : Dedalo – 4 numeri: 1.2.3,4/5

(POSSEDUTO: 1972)

“La prima rivista che affronta le delicate tematiche del femminismo italiano, diretta da Laura Lilli”

compagna

D/d. IL DIRITTO DELLE DONNE . 1988-1999

Trimestrale d'informazione giuridica per iniziativa della Commissione per la realizzazione delle parità tra uomo e donna della Regione Emilia Romagna, Bologna.

ISSN: 2388-9322

(POSSEDUTO: 1988-1989; 1991; 1995-1996; 1998-1999; lacune)

Nasce con l’intento di favorire l’informazione sulle leggi, le sentenze, le proposte di legge e sul dibattito in corso che coinvolge donne e uomini. I numeri hanno un taglio monografico, con un tema prevalente (il lavoro e le riflessioni ed esperienze sui tempi di vita, la riproduzione assistita, la bioetica, ecc.)

(da: L'editoria femminista in Italia / Piera Codognotto, Francesca Moccagatta, .- Milano : AIB-Bibliografica, 1997).

DES FEMMES EN MOUVEMENTS . 1977-1979

Paris : Editions des Femmes

Mensile- ISSN: 0180-4162

(POSSEDUTO: 12/13(1979); 1980 ; lac. 1980)

des femmes en mouvements 78

DIFFERENZE . 1976-1982

Trimestrale. Roma

(POSSEDUTO: 1976-1982; lac.: 1980;)

Dal numero 3 diventa monografico. Rivista romana nata per permettere una comunicazione in uno spazio autonomo alle compagne, dei collettivi femministi Ogni numero è prodotto da un collettivo o gruppo diverso di Roma  (Gruppo femminista per la salute della donna, il Collettivo “Vivere Lesbica”, il Gruppo donne e psicanalisi, il Collettivo della pratica dell'inconscio, il Collettivo femminista donne e cultura, il Collettivo femminista donne e cinema e movimento femminista romano…).

differenze

DIRITTOEROVESCIO . 1987-?

(POSSEDUTO: marzo(1987);)

DONNA E SOCIETA’ – 1967-19?

Trimestrale di ricerca e documentazione – Roma

Continuazione di:  Donne d'Italia: quindicinale del Movimento italiano femminile Fede e

Famiglia

ISSN: 1722-3377

(POSSEDUTO: 1975-1986: lac.: 1975-1979; 1981; 1983; 1985-1986;)

Direttore Franca Falcucci. Comitato di Redazione: Tina Anselmi, Rosa Russo Jervolino e altre.

 donna e societa

DONNA OGGI : Bimestrale di saggi e commenti politici . 1979-1988?

Roma : Partito socialista democratico italiano
ISSN: 1722-3377
(POSSEDUTO: 1985-1988: lac.)

DONNA SI : Professioni, idee, iniziative, storie al femminile (e non) . 1998-?

Asciano : ALI -  Mensile. Precede: numero unico marzo 1997.

(POSSEDUTO: 1998-2000; lac.)

DONNE D’EUROPA . 1977-1992

Comunità Europee. Commissione. Direzione Generale dell'Informazione. Informazione della Stampa e delle Associazioni Femminili – Bruxelles

ISSN: 1012-1862

(POSSEDUTO: 1980-1992; lac.)      

SUPPLEMENTI:                             

     DONNE D’EUROPA. SUPPLEMENTO . 1978-1987

(POSSEDUTO: 7(1981)-26(1988);   

continuato da:

     I QUADERNI DI DONNE D’EUROPA . 1988-1992

(POSSEDUTO: 27(1988)-41(1992); lac. 1988; 1991;)     

continuato da:

     IL QUADERNO DELLE DONNE D’EUROPA . 1996-?

(POSSEDUTO: 43(1996)-46(1997);) 

        

DONNE & FUTURO NEWS . 2000?-?

Libera associazione per la donna d’oggi - Torino

(POSSEDUTO: 2000-2002: lac.)

“Donne & Futuro”  nasce a Torino il 25.2.1998

.

DONNE E POLITICA . 1969-1986

Continua con: RETI - ISSN: 0393-6775

(POSSEDUTO : 1974-1976; 1981-1986; lac.: 1974-1976; 1981-1982; 1984; 1986; )

Rivista della sezione femminile del P.C.I. dal 1969 al 1986; poi confluisce in RETI pratiche e saperi delle donne dal 1987 al 1992. Nel primo numero: “Rivista promossa da donne comuniste e costruita insieme a donne provenienti da altre esperienze. Rivista nata (tra gli altri obiettivi) per capire quanta parte della nostra esperienza - che la cultura e informazione presentano come neutra - abbia invece un’impronta maschile”. Collaborano molte e famose intellettuali, ultima direttrice Livia Turco.

donne e politica

DONNE, PARLAMENTO E SOCIETA’ . DP & S . 1985-1989?

a cura del Gruppo interparlamentare donne elette nelle liste PCI – Roma

Quadrimestrale

POSSEDUTO : 1985-1986; 1988-1989; lac. )

DW Press : Il notiziario delle donne . 1994-2004?

(POSSEDUTO: 1994-1997; lac.)

Nata come agenzia stampa, è una testata via fax.

“DWpress - Il quotidiano delle donne propone un servizio che focalizzi l'attenzione sulla realtà dei saperi e delle passioni femminili, sulle azioni positive intese a valorizzare i percorsi delle donne attraverso articoli, interviste, inchieste e approfondimenti. In particolare informa su:
 Lavoro, Economia, Giustizia, Salute, Scuola, Bioetica, Cultura, Teologia, Pace, Realtà Virtuale, Ecofemminismo, Esteri”

DWPRESS3

EFFE : Mensile femminista autogestito . 1973-1982

Bari : Dedalo poi Roma: Cooperativa Effe

Mensile - ISSN: 0390-2013

Sommari: http://www.bibliotecadigitaledelledonne.it/269/

(POSSEDUTO: 1973-1982. Lacune: 1981)

 effe2

Nasce nel 1973 ed esce mensilmente sino al 1982. Vuole essere “la prima rivista femminista italiana nata come rivista di attualità e cultura legata al movimento” Significativa la vicenda editoriale: sino al 1974 è edita da Dedalo, poi dalla cooperativa Effe formata dalla redazione, sottotitolo da allora è “mensile femminista autogestito”. Sottoscrizioni e abbonamenti garantiscono l’autonomia della pubblicazione. Inoltre giornaliste e fotografe lavorano gratis, con la collaborazione aperta a tutti i gruppi femministi. Anche la pubblicità, quando offende la donna, viene rifiutata. Vi scrivono molte firme conosciute come Adele Cambria, Elena Gianini Belotti, Dacia Maraini ecc. I temi: aborto, violenza sessuale, produzione culturale delle donne, sguardo esteso al mondo.

EV : mensile di scrittura ricreativa . 2000-?

Macerata

(POSSEDUTO: 2000-2002

Fondata nel 2000 da Lucia Tancredi e Stefania Monteverde la rivista ev ha ottenuto riconoscimenti prestigiosi grazie alla diffusione da parte della Feltrinelli e la collaborazione di letterati, filosofi ed artisti come Lalla Romano, Adriana Zarri, Clarissa Herreschmidt, Rossana Rossanda, Natalia Aspesi, Nando dalla Chiesa, Ferzan Ozpetek, Licia Maglietta, Renata Pisu e di fotografi come Sebastiana Papa, Shobba, Isabel Lima.

FASCICOLO APERTO  : Bimestrale di attualità e ricerche giuridiche delle donne giuriste italiane . 1981-1986

Milano - Mensile poi bimestrale

(POSSEDUTO: 1982-1986: lac.)

FEMMES DU MONDE ENTIER . 1951-1989

F.D.I.F. Fédération démocratique internationale des femmes. Women's International Democratic Federation.  Federazione democratica internazionale delle donne

Berlin : Linden - Trimestrale

(POSSEDUTO : 1.2.3(1976); 1 (1977);  4(1978); 1(1979); 2(1980) ; 1(1981);) 

FILODONNA : bollettino dei collettivi donna della Regione Toscana . 1982-1987

Periodicità varia

(POSSEDUTO: 1982-1987)

FLUTTUARIA : Segni di autonomia nell’esperienza delle donne . 1987-1994

Sito: http://www.cicipeciciap.org/home.html

Circolo culturale delle donne Cicip & Ciciap, -  Milano

Precedentemente al n. 1/1987 erano usciti due fascicoli ciclostilati.

(POSSEDUTO: 1987-1991)

Fondata da Daniela Pellegrini e Nadia Riva

FUORI! Fronte Unitario Omosessuale Rivoluzionario Italiano . 1972-1982

Prima mensile poi quadrimestrale – 32 numeri -Torino -  ISSN: 2546-4515

N, del 13/03/1973: https://www.inventati.org/apm/archivio/320/2/USC/Fuori_13_03_73_ok.pdf

(POSSEDUTO: 1972-1973 ; 1979-1980)

 

F.U.O.R.I. era un'associazione, inizialmente di stampo marxista, attiva negli anni settanta e dedita alla lotta per i diritti degli omosessuali. E’ stata una delle più antiche associazioni del movimento di liberazione omosessuale italiano, fondata dal libraio Angelo Pezzana, insieme ad altri attivisti a Torino nel 1971 e attiva fino al 1982.

fuori

 

GRATTACIELO : Occhi di donna sul mondo : Mensile di politica, cultura e attualità . 1981-1981?

Milano : Coop. Antizarina

(POSSEDUTO: 1981; lac.)

Rivista diretta da Anna Maria Rodari, con in redazione, fra le altre, Ida Farè e Francesca Pasini, importanti protagoniste dell’innovazione femminista nelle proprie discipline. Mensile di “politica, cultura e attualità” che si rivolgeva a un pubblico ampio non necessariamente solo femminile o militante, che ha realizzato l’ambizione di un “femminismo diffuso” che rendesse quotidiano il punto di vista delle donne e che ha prestato molta attenzione alle immagini e all’iconografia.

grattacielo

H2O : handicap due to obstacles . 1996-2007

Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare - Sezione di Livorno

(POSSEDUTO: 2000-2003; lac.: 2001)

I DIRITTI DEI POPOLI . 1986-?

Mensile della lega italiana per i diritti e la liberazione dei popoli (LIDLIP)

Roma

(POSSEDUTO: 1987; lac,)

I QUADERNI DELL’ASSOCIAZIONE LIVIA LAVERANO DODINI : Rivista di cultura delle donne . 1985-1992 

Rivista di cultura delle donne. 1(1985)-8-9(1992).

Torino : La nuova grafica - 1(1985)-8-9(1992)

Periodicità varia

(POSSEDUTO: 1985, 1985, 1989; lac.)

i quaderni

Pubblica numeri monografici su seminari e incontri promossi dall'Associazione:

  • L' eccezionale e il quotidiano : un difficile equilibrio : donne e bisogno di vita : atti del seminario : Torino, marzo-maggio 1986
  • Relazioni tra donne : atti del seminario Relazioni tra donne.
  • Eccezionale e il quotidiano : un difficile equilibrio donne e bisogno di vita : atti del seminario : Torino, marzo - maggio 1986
  • Creare e procreare : progetti di vita deglia anni '80 : Torino, marzo-maggio 1987
  • Donne del parto : una ricerca sull'ospedale Sant'Anna di Torino nei racconti di madri e ostetriche, 1945-1985
  • La donna e il corpo : atti del seminario : Torino, gennaio-aprile 1984
  • Raccontare e riflettere : noi e le nostre storie : donne negli anni '70 : atti del seminario : Torino, febbraio-marzo 1985
  • Creare e procreare: progetti di vita degli anni '80 : atti del seminario : Torino, marzo-maggio 1987
  • Donne e potere : atti del seminario

IIAV INTERNATIONAL NEWS  . 2000-2007

International Information Centre and Archives for the Women's Movement

Semestrale - 1570-484X

(POSSEDUTO: 2000-2003; 2005-2006; lac.: 2001; 2003;)

IL CAVALLO DEL BARONE . 0(1978)-1(1979)

Milano : Collettivo editoriale Calusca

Supplemento a l’Erba Voglio

(POSSEDUTO: 0(1978)-1(1979);)

cavallo barone

IL CHICCHO DI SENAPE. Mondialità, giustizia, non violenza, nuovo pensiero e altro . 1993-2012?

Associazione ''Cooperazione Nord-Sud'' – Pisa

Numeri 2010-2012 : http://www.ilchiccodisenape.org/index.php/rivista

(POSSEDUTO: 1997- 1997; 2001-2003; lac.)

IL FOGLIO DE “IL PAESE DELLE DONNE” . 1987-?

Associazione il Paese delle donne – Roma

Settimanale poi semestrale

(POSSEDUTO: 1987-1990; 1994-2013; lac. )

 

L’Associazione il Paese delle donne (1985) ha sede presso la Casa internazionale delle donne di Roma e lavora da anni sui temi legati all'informazione con criteri e linguaggi di genere.  Dal 1987 ha editato il Foglio del paese delle donne, pubblicazione cartacea settimanale - ISSN: 1594-7858 : notizie brevi e varie su seminari, convegni, attualità.

Dal 1997 una versione on line con aggiornamenti plurisettimanali

Dall’ottobre 2006 il formato cartaceo esce con cadenza semestrale, continuando ad informare con criteri e linguaggi di genere.

(dal sito)

FOGLIO DE IL PAESE

“Nel 1986 ha inizio un progetto di quotidiano delle donne, con una pagina autogestita settimanale dal titolo “Il paese delle donne”, pubblicata come inserto da “Paese sera”. Il 28 ottobre 1987 esce il primo numero autonomo. La scelta dichiarata dal gruppo redazionale è di promuovere l’informazione come servizio, dando spazio alle varie realtà di donne senza intervenire con interpretazioni. Vi si trovano informazioni di attualità, segnalazioni di incontri, seminari, convegni (di cui, in alcuni casi, vengono riportati i testi delle relazioni) e materiali prodotti da donne.

Da questo lavoro è nato negli anni Novanta la prima agenzia stampa femminista: DW Press”

(da: L'editoria femminista in Italia / Piera Codognotto, Francesca Moccagatta, .- Milano : AIB-Bibliografica, 1997).

IL PANE E LE ROSE . 1973-1976

Direttore. responsabile.: Piergiorgio Bellocchio

12 numeri tra il 1973 e il 1976

(POSSEDUTO: 1 e 11(1975);)

Nato nel 1973 come supplemento a Quaderni Piacentini, fatto prevalentemente da studenti che si definivano "cani sciolti" (una parte dei quali faceva riferimento a Lotta Continua), è uscito con periodicità irregolare fino al 1976. Si è occupato in particolare della condizione giovanile, della libertà sessuale, della musica, e fu da subito attento al nascente movimento femminista.

(da: https://www.autistici.org/operaismo/altriv_1.htm)

Il titolo è ripreso da una frase di Marx: "Il comunismo è pane e rose, il necessario e il superfluo, una società dove si mangia meglio e di più (non solo pane), dove si lavora meglio e di meno, ma anche una società dove si è più felici, realizzati, liberi".

(da: http://stampamusicale.altervista.org/Il_pane_e_le_rose/index.htm)

il pane e le rose n. 1 ridotto

IMPEGNO: Mensile di cultura sociale . 2004-?

Roma : ANMIL (Associazione nazional fra mutilati e invalidi del lavoro)

(POSSEDUTO: 2. 3(2005);)

INFO@PERLA . 1996-1999?

(POSSEDUTO: 1996; 1998-1999)

 

Prima rivista telematica di donne, nasce dal desiderio di costruire una rete tra giornaliste di varie testate e donne che si occupano di informazione in vari ambiti. La riflessione prende avvio dal pensiero di alcune femministe sull’impatto sociale delle nuove forme di comunicazione. Pubblicato anche su carta, come supplemento di “Madreperla”

(da: L'editoria femminista in Italia / Piera Codognotto, Francesca Moccagatta, .- Milano : AIB-Bibliografica, 1997).

INFO@Perla 1996 è il primo tentativo organico di capire cosa si sta muovendo in Internet fra le donne. Il numero è una carrellata sull'editoria femminista (Il paese delle donne, Noi Donne, Dwpress agenzia stampa) che si interroga sulle nuove possibilità della rete. La versione cartacea di questo primo numero funziona da apripista per le molte donne che ancora non hanno accesso a Internet

(da: http://medea.provincia.venezia.it/emi/diario.html)

INFORMA CARITAS

Pisa - Trimestrale

(POSSEDUTO: 1999-2008; lac.)

INFORMA DONNA. Mensuel d’information de la Conference Regionale Feminine de la Vallé d’Aoste . 1993-2010

Consulta Regionale Femminile della Valle d'Aosta

Mensile - ISSN: 1594-7890

Ha come supplemento: Europa donna (ISSN: 1594-7882)

Continua con : Sui generis : périodique d'information / de la Conférence régionale pour l'égalité des chances de la Vallée d'Aoste

(POSSEDUTO: 1996-2010; lac.)

INFORMAZIONE NUOVA SINISTRA . 1986-1989

Aosta

Quindicinale

(POSSEDUTO: 6(1986);)

INSIEME DONNA : Mensile di management e cooperazione . 1996-?

Roma : AGEC

(POSSEDUTO: 9(1996);)

INTERNATIONAL PEACE UPDATE . 1995-?

By the Women’s International League for Peace and Freedom (WILPF) – Ginevra (Svizzera)

Sito: http://wilpf.org/

(POSSEDUTO: 1997-1999; lac.)

international peace update

IPPOCRATE LA NEREIDE : Periodico di controcultura scienze e ottiche femminili . 1992- ?

Siracusa : La Nereide

Trimestrale

(POSSEDUTO: 1998; lac.)

ippocrate la nereide2

IRIDE  : Foglio di informazione opinione collegamento delle donne in lotta per la pace .  1985-1992

http://www.herstory.it/iride

Bimestrale

(POSSEDUTO: 1986-1989; lac.)

iride

L’ALBERO PAZZO : Periodico di ambiente, solidarietà, cultura . 2001-2004?

Legambiente - Pisa

(POSSEDUTO : 5(2002) ;)

LA CARTA ROSA DEL LAZIO . 1984

Supplemento al n. 1 di Minerva dell’8 marzo 1984, realizzato per iniziativa della Regione Lazio.

(POSSEDUTO: 8 marzo 1984)

LA LETTRE DES FEMMES D’EUROPE . 1990-2000

Nouvelles politiques d’égalité des chances dans la communauté européenne. Commission européenne . Bruxelles

Mensile – ISSN : 1025-8795

(POSSEDUTO : 1991-1995 ; lac.)

LAPIS : Percorsi di riflessione femminile. 1987-1996

http://www.bibliotecadigitaledelledonne.it/720/

Milano  - Trimestrale diretto da Lea Melandri.

(POSSEDUTO: 1987-1996; lac.: 8(1990)-11(1991)

 

Esce nel gennaio 1988 (Ed. Caposile di Milano). Nel marzo 1989, dopo quasi un anno di sospensione dovuto alle difficoltà economiche del primo editore, Lapis passa alla Faenza editrice e successivamente, nel 1993, alle Edizioni La Tartaruga fino al dicembre 1996, quando anche La Tartaruga è costretta ad abbandonare la pubblicazione.

“Tra le pubblicazioni nate nell'area culturale e politica del movimento delle donne, “Lapis” viene a occupare il luogo che sta tra la stampa di stretto uso politico (documenti, atti di convegni, dibattiti) e la saggistica femminista. Se è generalmente acquisita la convinzione che esista un “universo diffuso” in cui si esprime la coscienza e l'iniziativa delle donne, non è altrettanto facile trovare modi capaci di dare visibilità̀ a situazioni che si presentano articolate e complesse, sia sul piano psicologico che culturale. […] La rivista si propone perciò̀ di aprire uno spazio di scrittura da cui tornare a interrogare l'esperienza delle donne e, dove è possibile, delineare i percorsi attraverso i quali esse hanno cominciato a porsi in modo più̀ autonomo rispetto a modelli interiorizzati, relazioni sociali, schemi interpretativi storicamente dati”

http://www.bibliotecadigitaledelledonne.it/720/.

“La rivista “Lapis” ha rappresentato un percorso a parte, critico rispetto al “pensiero della differenza”, ma anche rispetto al proliferare di “studi di genere” in ambiti accademici. L’intento che muove la redazione, formata inizialmente da alcune delle donne che avevano dato vita al gruppo “sessualità e scrittura”, è quello di continuare a riflettere sui legami che ci sono sempre stati tra vita e politica, sui poteri e saperi della sfera pubblica e, contemporaneamente, su tutte le esperienze essenziali dell’umano sedimentate nel vissuto profondo e nella memoria del corpo degli individui, di un sesso e dell’altro.

E’ a questa “geografia”, pensata come estensione della politica alla vita nella sua interezza, che si ispirano le “rubriche” così poco tradizionali di “Lapis”.

LAPIS

Le rubriche:

Il sapere e le origini 
Il rapporto personale col sapere, con le discipline, i modelli, i linguaggi dati, interrogati a partire dall’investimento affettivo e dalla loro presunta indifferenza sessuale, dalle reticenze e dalle zone d’ombra che contengono. Un ripensamento aperto a percorsi autonomi o a tentativi di elaborazione di un pensiero divergente che, più che esporsi, si cerca.

Testi/Pretesti 
Testi letterari femminili che si situano con maggiore libertà all’interno del sistema dei generi e dei linguaggi tradizionali. Pretesti: relazione tra chi scrive e chi ha già scritto. Letture, riletture con cui si cerca di rilevare nei testi scritti i sommovimenti prodotti dalla differenza uomo/donna.
Il sogno e le storie 
Esperienze confinate tradizionalmente nella vita intima, coperte dal pudore o svelate dalla spudoratezza, viste come “naturali”, che possono essere restituite alla storia e alla cultura. Dietro i luoghi comuni della sentimentalità si cerca la difficile individuazione di un sesso e dell’altro.

Lettera non spedita 
Una donna scrive a un’altra donna con cui non riesce a comunicare. Scrive in realtà a una figura di donna inventata dentro di sé, affascinante o terrificante: passaggio dall’immaginario femminile sulla “donna della propria vita” alla coscienza della relazione tra donne.

Racconti di nascita 
Provare a formulare i primi racconti o i primi ricordi di quel periodo muto che va dal desiderio di un figlio, al concepimento, alla gravidanza, al parto, ai primi mesi della maternità. Esperienze diverse di identificazione con l’essere madre o l’essere figlia.

Lapis a quatriglié
“Tengo làppese a quatriglié”: espressione napoletana che può essere intesa come essere fuori di sé, agitati da pensieri violenti e misteriosi, e quindi irrimediabilmente separati da chi ci sta vicino. Particolarmente inquietante se si tratta della propria madre. Nella mente si disegnano ingarbugliati tratti di matita, geroglifici di una lingua sconosciuta: irruzione arbitraria e prepotente di significazioni inconsce nella vita quotidiana, capaci di creare vuoti di senso, ma anche domande che, per addomesticarli, li interrogano. Una rubrica che tenterà il racconto di dimenticanze, lapsus, atti mancati, errori.

Proscenio 
I media dell’immagine: zona pericolosa di simulazioni e di mitologie, ma anche zona vitale, compromessa col corpo, con la seduzione, il piacere. Cinema, fotografia, televisione, musica, danza, teatro, pubblicità e video-music, nutrono la voracità di spettatrici poste al riparo di un “altrove” garantito da discipline di più nobile tradizione. Analisi, incursioni, demistificazioni: nessuna certezza di trovare dispiegata la voce autorevole della differenza, dell’autonomia; convinzione che l’accesso al regno dei media può consentire a letteratura e filosofia di non trasformarsi, per le donne, in opache e frigide zone di confine.

Spazi, percorsi, persone
Presenza di donne che balzano agli occhi nello spazio della vita civile. Una geografia femminile coatta -donne fuori dagli asili, dalle carceri, ecc.- e una più libera che utilizza percorsi e tempi della giornata seguendo intendimenti propri.

Produzione di sè e d’altro 
Il racconto di chi esce dal privato per portare la propria presenza attiva nelle aree istituzionali e produttive. Una rubrica che vuole dare voce a esperienze legate al lavoro -desideri, paure, desideri, attese, delusioni-, strette tra emancipazione eterodiretta e autoemarginazione.”

(Lapis. Percorsi della riflessione femminile – di Lea Melandri)

L’ERBA VOGLIO : Servitù e liberazione di massa . 1971-1977

Rivista digitalizzata dall'Archivio Primo Moroni.

(POSSEDUTO: 1971-1977; lac.: 2000;)

 

Subito dopo la pubblicazione di un libro dall'omonimo titolo (tra i cui autori vi sono Elvio Facchinelli e Luisa Muraro), nel luglio 1971 uscì il primo numero de L'Erba Voglio, rivista inizialmente bimestrale. Il sottotitolo, "Servitù e liberazione di massa", indica la forte connotazione antiautoritaria della rivista, in un rapporto spesso critico con i gruppi e le organizzazioni politiche. I temi affrontati sono molteplici, dal racconto di esperienze autogestite (scuola, case, asili nido), agli studi psicanalitici controcorrente di Facchinelli. Con largo anticipo vi hanno trovato grande spazio il nascente movimento femminista e i temi del "personale": in questo senso fondamentali sono stati i contributi di Lea Melandri, oltre alla già citata Muraro. Con il numero 28 del febbraio/marzo 1976 si concluse il percorso della rivista.

lerabavoglio2l

L’ORSAMINORE : Mensile di cultura e politica . 1981-1983

Roma. 10 numeri.

Periodicità varia

(POSSEDUTO: 1981-1983)

Mensile di cultura e politica proposto da Maria Luisa Boccia, Franca Chiaromonte, Giuseppina Ciuffrida, Licia Conte, Ida Dominijanni, Anna Forcella, Biancamaria Frabotta, Tamar Pitch, Rossana Rossanda.

“Il collettivo redazionale, composto da donne molto diverse per formazione ed esperienze, ha rappresentato un tentativo interessante di costruzione di un progetto, anche imprenditoriale, che mettesse in comunicazione differenze riconosciute e affronta il desiderio di dire la propria idea sul mondo partendo da sé, con la volontà di uscire da modalità che rischiano l’angustia di riflessioni ipersoggettive”

(da: L'editoria femminista in Italia / Piera Codognotto, Francesca Moccagatta, .- Milano : AIB-Bibliografica, 1997).

ORSAMINORE

LE OPERAIE DELLA CASA : Rivista dell’autonomia femminista . 1975-?

Comitato per il salario al lavoro domestico – Padova

N.0: http://www.femminismoruggente.it/femminismo/pdf/1975/comitato/operaie_casa.pdf

N.1: http://www.femminismoruggente.it/femminismo/pdf/1976/comitato/operaie_1.pdf

Bimestrale

(POSSEDUTO: 1975(N. unico); gen/apr(1977);)

 

“Il giornale esce a cura del Gruppo Redazionale, dei Comitato per il Salario al lavoro Domestico di Padova. Le redattrici lo definiscono un «giornale-collage di parole, di disegni e di fotografie. Diffondiamo notizie sulle lotte che le donne portano avanti nelle case, nelle fabbriche e nelle scuole contro il lavoro e lo sfruttamento che sono costrette a subire, parliamo della sessualità, scriviamo della musica». Già nel 1972 l’allora Lotta Femminista (dal ’74 costituitasi in Comitato per il Salario al Lavoro Domestico) aveva pubblicato sotto la forma di Quaderni una rivista a carattere teorico. L’offensiva, di cui uscirono due numeri, che si proponeva di «porre e sviluppare un punto di vista, quello del femminismo e della classe come un tutt’uni-co» sin dal primo numero, del giugno-luglio 1976, l’impostazione del giornale è però più chiaramente’ definita dall’editoriale «…avevamo… la voglia di dare un’interpretazione femminista delle notizie su noi donne… volevamo raccontare alle altre donne tutto quello che in questi anni abbiamo cercato di organizzare… volevamo costituirci come punto di riferimento… rete di collegamento tra tutte queste situazioni (i luoghi dello sfruttamento delle donne Ndr)… il nostro giornale è la voce dell’autonomia delle donne». E l’autonomia delle donne nasce dall’«unica» strategia politica, quella del salario al lavoro domestico. In questo modo il giornale si pone .come «strumento che dà delle indicazioni politiche» a sostegno del lavoro politico del Comitato per il Salario al Lavoro Domestico.
Il giornale ha un supplemento, Donne all’attacco, gestito dai Comitati per il salario delle diverse città.”

(Da: http://efferivistafemminista.it/2014/12/le-voci-diverse/)

LE TORCHON BRÛLE . 1970-1973

http://re-belles.over-blog.com/pages/_le_torchon_brule_special_Fete_des_Meres-1510848.html

Paris – « menstruel ». Directrice de la publication : Marie Dedieu 

6 numéros avec un supplément au n.5 – ISSN : 0753-0501

(POSSEDUTO: 5)

Torchon1p copie 1

LES CAHIERS DU GRIF . 1973-1997

ISSN: 2262-0753

Accesso libero – 50 numeri

Rivista storica del femminismo francese.

« Les Cahiers du Grif » é un periodico femminista francofono fondato nel 1973 da Françoise Collin  nel Groupe de recherche et d'information féministes à Bruxelles.

 

Revue à numéros thématiques, chaque numéro des Cahiers du GRIF identifiant, explorant, et analysant, une dimension particulière du rapport au monde appréhendé du point de vue des femmes ou du genre : la parenté, la politique, l’amour, la sexualité, le savoir, le travail, la création, etc. à travers réflexions et témoignages.

LESBIA . 1983-1999?

Mensile – Paris (Francia) – ISSN: 0754-944X

(POSSEDUTO: 5(1983); 31(1985);)

LIMENETIMENA . 1976-1977

Gruppo femminista per il salario al lavoro domestico; Collettivo femminista autonoma; Coordinamento delle studentesse.

Supplemento di: Bollettino di controinformazione Stampa Alternativa - Roma

(POSSEDUTO: 3(1977) 8 marzo)

LILITH . 1977-1978?

A cura del Movimento per la Liberazione della Donna Autonoma MLDA – Roma

Supplemento di “Centro Rosso”

(POSSEDUTO: 1(1977)

 

È il giornale del Movimento di Liberazione della Donna Autonomo, costituito da un gruppo di militanti di ispirazione marxista che si scissero dal Movimento di Liberazione della Donna dopo che questo riconfermò nel congresso del 1975 la sua federazione al Partito Radicale. Lo scopo del gruppo è quello di «guadagnare alla lotta femminista un corretto spazio nell’ambito più generale della lotta di classe …comprendere …che la lotta per la liberazione della donna è una componente decisiva della lotta rivoluzionaria». Il foglio vuole esprimere le posizioni del gruppo e le sue successive elaborazioni e trasmetterle non solo agli altri gruppi e collettivi, ma anche alle altre donne «le lavoratrici e le casalinghe con uno o più figli e con il marito che quando torna dal lavoro vuole trovare il pranzo a tavola!» che non possono trovate il tempo di frequentare i collettivi.

LUCCIOLA : Periodico del Comitato per i diritti civili delle prostitute .  1983-1984

Comitato per il diritti civili delle prostitute – Roma : ARCI

Bimestrale

(POSSEDUTO: 1983-1984; lac.)

LUNA E L’ALTRO . 1981-1981

Roma

Supplemento a “Nuova DWF”

(POSSEDUTO: 1981)

 

Luna e l'altro è stata il tentativo di un gruppo di donne impegnate a vari livelli e in varie discipline nel lavoro culturale di costruire una rivista che, violando consapevol­mente e il più possibile gli steccati disciplinari esprimesse un punto di vista diverso su temi, metodologie, oggetti non necessariamente legati alla donna (divenuta ormai peraltro un nuovo genere dell'industria culturale), né rivolti unicamente ad essa qua­ le fruitrice o oggetto della ricerca. Una rivista che esprimesse, insomma, qualcosa di più e di più ambizioso; l'avventurarsi nel complesso campo delle pratiche culturali per saggiare l'impatto, gli spostamenti possibili indotti dall'immissione di un punto di vista diverso sulle cose, di un effetto differenza. Di qui il titolo della rivista: Luna e l'altro… Il numero della rivista si articola in una parte monografica orientata intorno a un tema (rappresentazione e autorappresentazione del femminile), in una parte di mate­riali in qualche modo legati al tema del monografico (testi letterari e visivi, documen­ti, interviste, traduzioni) e in una di recensioni.

(da: http://www.bibliotecadigitaledelledonne.it/714/)

MADRIGALE : Trimestrale di politica e cultura delle donne . 1989-1993

Lo specchio di Alice – Caserta

Direttrice: Lucia Mastrodomenico

il n. 2(1989) digitalizzato: http://donnedinapoli.coopdedalus.org/wp-content/uploads/2013/11/img141.pdf

il n. 5(1990) digitalizzato:  http://www.adateoriafemminista.it/wp-content/uploads/2015/06/madrigale5.pdf

(POSSEDUTO: 1989;)

MAGAZINE DU PROGRAMME D’ACTION COMMUNAUTAIRE à moyen terme pour l’égalité des chances entre le femmes et les hommes . 1996-2000

Bruxelles : Commission européenne – Trimestrale – ISSN : 1680-2152

(POSSEDUTO : 1977-1988 ; lac.1988 ;)

MALVAGIA : Quadrimestrale della cultura sommersa – 1981-2002?

Trimestrale poi quadrimestrale

Milano

(POSSEDUTO: 51(1999)-58(2002);)

malvagia

MANI FESTA : Il diverso della scrittura . 1988-1999

Le Nemesiache e Cooperativa Le tre ghinee - Napoli

Periodicità varia

http://www.linamangiacapre.it/pubblicazioni_manifesta.php

(POSSEDUTO: 1988-1990;1992-1994; 1998-1999; lac.)

 

Rivista di cultura, cinema e attualità che sviluppa un dialogo sull’immagine della donna nella società degli uomini.

MASQUES : revue des homosexualités . 1979-1985

Paris : Association Masques

http://www.revuemasques.fr/Historique.html/Historique-naissance.html

Trimestrale – ISSN : 0223-9353

(POSSEDUTO : 24(1985) ;)

 

La revue trimestrielle Masques a été fondée en 1979 par un groupe d’une quinzaine de femmes et d’hommes issus du militantisme politique et gai. Après six années elle a été remplacée par un mensuel dont cinq numéros ont été diffusés en kiosque (1986).

 A travers les rubriques régulières, Rencontre, Dossier, Connaître, Modes de vie et Magazine, la revue s’est efforcée de rendre compte de la création artistique et de l’évolution des mœurs, tant en France qu’à l’étranger. Trois Albums ont été publiés : Cocteau, Colette, et T. Williams.

MEMORIA : Rivista di storia delle donne . 1981-1991

Torino : Rosenberg & Sellier

Quadrimestrale (33 numeri) – ISSN: 0392-4564

(POSSEDUTO: 1981-1988; lac. 16(1986))

 

Memoria. Rivista di storia delle donne inizia le sue pubblicazioni nel 1981 per cessarle nel 1991.con un ultimo numero volto ad aprire una discussione sui cambiamenti intervenuti nella storia delle donne, dopo dieci anni. Testimonianza della crescita anche in Italia di un nuovo campo di studi dedicato alla storia delle donne e di genere, la rivista – realizzata da una redazione composta da storiche e studiose di altri ambiti disciplinari, la rivista vuole avere programmaticamente un’apertura interdisciplinare e rappresentare sguardi e prospettive differenti. Al centro di ogni numero viene posto un tema particolarmente rilevante nel dibattito culturale e politico, declinato, attraverso i vari contributi, secondo molteplici approcci e diverse interpretazioni. Al tema monografico si accompagnano singoli saggi, esperienze di ricerca, presentazione di fonti e documenti, riletture di opere importanti nella storia e nella cultura delle donne. Costante è la rubrica,  i materiali del presente, che accoglie dibattiti, recensioni, resoconti delle iniziative in corso nei women’s studies.

(da: http://www.bibliotecadigitaledelledonne.it/404/ )

memoria2

NET : Economia ecologica . 1995-?

Semestrale, la periodicità varia - Sottotitolo: economia ecologica : trimestrale di ambiente, economia, gestione e tutela delle risorse, il sottotitolo varia

Trimestrale di ambiente, economia, gestione e tutela delle risorse.

Firenze : AIDA

La periodicità varia -  ISSN: 1972-8735

(POSSEDUTO:10(1999)-28(2003); lac.: 11:14:26;)

NON E’ DETTO : Pagine di donne . 1978-1978

Milano. Numero unico

(POSSEDUTO: Maggio 1978)

NOSSIDE : Quaderni di scrittura femminile . 1990-1996?

Centro Studi Ricerca e Documentazione Donna

Soveria Mannelli : Rubbettino

Semestrale – ISSN: 1121-211X

(POSSEDUTO: 11/12(1995);)

 

“Nosside privilegia la riflessione sulla scrittura delle donne e la creatività femminile, pubblicando contributi delle redattrici sia in forma narrativa che saggistica. L’associazione che la produce opera all’interno dell’Università della Calabria”

(da: L'editoria femminista in Italia / Piera Codognotto, Francesca Moccagatta, .- Milano : AIB-Bibliografica, 1997).

NOSSIDE

NOTE. Società Italiana delle Letterate .  1997-2005?

SIL - Roma

  1. 0: http://www.societadelleletterate.it/2015/10/dallarchivio-sil/

(POSSEDUTO: 1(1998);)

note sil

NOTIZIARIA. Biblioteca della Casa delle donne . 1987-1988

Modena

Periodicità varia

(POSSEDUTO: 3(1987)-5(1988);)

NOTIZIARIO BIBLIOGRAFICO CEDIF . 1979-?

Consulta femminile regionale piemontese

(POSSEDUTO: 1979-1982)

NOTIZIARIO DP. Settimanale a cura di Democrazia proletaria . 1982-1990

Roma – ISSN: 1825-7496

(POSSEDUTO: 9(1987);)

NOTIZIE DONNA . 1990-1990

Supplemento straordinario de “La provincia pisana” a cura della Casa della Donna

Pisa

(POSSEDUTO: 1990)

NOTIZIE FLASH. News. Noticias. Nouvelles . 1989-?

Azione culturale: “Amando Internacional”

(POSSEDUTO: marzo(1989);)

 

“Questo “foglietto” è nato nel rinnovato intento di “uscire dal cassetto”, di far conoscere quello che pensiamo, che vogliamo e quello che non sappiamo dire a voce: E’ un risultato di riflessione collettiva sopra un’azione culturale che siamo sperimentando. Non vuole essere pretenzioso né un giornale, è una maniera di essere ascoltate con calma.”

PACE E GUERRA : Mensile diretto da Luciana Castellina, Claudia Napoleoni, Stefano Rodotà . 1980-1983

Roma – Mensile, settimanale da dic 1982

Dal 4(1982) il complemento del titolo varia: Rivista mensile per l'alternativa

Nuova serie n.1 1981)

(POSSEDUTO: 1982-1983; lac.)

PACE E GUERRA

PARCOMIT : Donne parlamento società . 1982-1990?

Agenzia di informazione del PCI / Gruppo interparlamentare donne elette nelle liste del PCI – Roma

Quodidiano

(POSSEDUTO: 1988-1989 ; lac.)

PARIS FEMMINISTE : Bulletin d’information et de liaison . 1983-1996?

Maison des femmes – Paris

Bimensile – ISSN : 0769-2285

(POSSEDUTO: 29(1986)

PARTISANS . 1961-1972 .

Paris : Maspero

https://www.aplusduntitre.org/Site_EDITIONS_VERSION_OK/Les_revues.html

Bimensile – ISSN : 0031-2533

(POSSEDUTO : 57(1971) ; 68(1972);)

PARTISANS 2

"Deux ans après le lancement de la maison d’éditions, François Maspero crée en 1961 la revue Partisans.

Le premier comité de rédaction de Partisans regroupe, autour de François Maspero : Marie-Thérèse Maugis , Jean Carta, Georges Dupré, Gérard Chaliand, Nils Andersson, Maurice Maschino, Pierre-Jean Oswald, Jean-Philippe Talbo Bernigaud. Ils seront rejoints rapidement par Robert Paris, Pierre Vidal-Naquet, Jean Louis Hurst et Émile Copfermann. Ce dernier deviendra le directeur de publication. Cette revue est un des marqueurs du travail collectif réalisé par les éditions François Maspero.

Comme les éditions, Partisans est une revue généraliste, à la fois littéraire et politique. Dans la revue, s’expriment les dirigeants des luttes anti-coloniales et anti-impérialistes : Fidel Castro, Che Guevara, Amilcar Cabral, Ahmed Ben Bella. La revue accueille des textes sur la théorie marxiste.

Avec les apports de Robert Paris, d’Ernest Mandel… des intellectuels américains et anglais de la Monthly Review et de la New Left Review, comme Paul Sweezy et Leo Huberman, et des collaborations avec les antifranquistes des éditions Ruedo Iberico. Du point de vue littéraire, en 1962-1963, Georges Perec livre une série d’articles qui constituent une esquisse critique de théorie littéraire . Georges Dupré et Émile Copfermann animent les rubriques sur le théâtre. La revue publie aussi des poèmes de Brecht, Neruda ou Hikmet. 

La rubrique cinéma est  tenue par Jean Carta."

(da: https://www.aplusduntitre.org/Site_EDITIONS_VERSION_OK/Les_revues.html)

PERCORSI . 1996- ?

Periodico di politica e cultura

Prato. Direttore Giuseppe Tomaselli

(POSSEDUTO: 7-8(1997);)

QUAND LES FEMMES S’AIMENT . 1978-1980

Groupe de Lesbiennes. Centre des femmes de Lyon (France)

Trimestrale – ISSN: 0240-3889 

(POSSEDUTO : 5(1979);)

QUOTIDIANO DONNA : Settimanale femminista di politica, attualità, cultura . 1978-1982

Settimanale femminista di politica, attualità, cultura – Roma

http://www.herstory.it/quotidiano-donna

(POSSEDUTO: 1978-1982; lac.)

quotidiano donna

Settimanale pubblicato per la prima volta il 6 maggio 1978 a Roma alla Casa della donna in via del Governo vecchio, sede di numerosi collettivi femministi. Il giornale viveva delle libere sottoscrizioni delle lettrici, gli articoli non erano firmati, gli argomenti più trattati erano: violenze e discriminazioni subite, sessualità, aborto e maternità.

E’ caratterizzato da un taglio giornalistico sia per formato che per tipologia di contenuti.

La prima redazione fu costituita da Emanuela Moroli, direttrice responsabile, Chantal Personé, e Marina Pivetta alle quali si aggiunsero in seguito Grazia Centola, Irene Agnello, Valeria Moretti, Evelina Muré, Virginia Onorato, Mariella Regoli, Oria Gargano e Loretta Bondi'. Vi pubblicavano vignettiste come Ellekappa, Giuliana Maldini, Iscia e Monica Incisa.

Il numero 3 del 20 maggio 1978 porta in prima pagina questi titoli 1) la corsa dei sacchi. Come fare una legge che approvi l’aborto per vietare l’aborto 2) 40.000 donne tessili manifestano in piazza; 3) Pozzuoli le detenute si ribellano; 4) chiaccherando delle elezioni con le operaie della Borletti fabbrica di tutte donne. In seguito viene introdotto il paginone centrale, ad es. quello del n.9 del 1979 è dedicato al dibattito ”femminismo-lotta armata” e inizia così:” Sono una di quelle compagne che è in continuo dubbio se la strada migliore per la lotta contro lo stato è quella del femminismo storico (antiviolento, la violenza è un metodo maschile) o quello della lotta armata” firmato Magda. Donne c’erano nelle Brigate rosse e in Prima linea.

Le pubblicazioni furono sospese dal giugno del 1980 al febbraio del 1981. Chiusura definitiva nel 1982.

Il 5 marzo 1982, in occasione della Festa della donna, la redazione uscì di nuovo in edicola con uno speciale di ventiquattro pagine. Un secondo speciale fu ospitato su quattro pagine di Paese Sera, l'8 marzo del 1983.

 

RASSEGNA BIBLIOGRAFICA INFANZIA E ADOLESCENZA . 2000-2012

Istituto degli Innocenti, Firenze

Trimestrale – ISSN: 1722-859X

(POSSEDUTO: 2000-2012; lac.: 2000-002; 2011;)

REGINALE . 1993-1997

Gruppo ERRE di “Biblioteca della donna Melusine” – L’Aquila

Semestrale (9 numeri)

(POSSEDUTO:  7(1996);)

 

“Il lavoro di ricerca (avviato in quegli anni dal “gruppo ERRE”), l’intenso studio critico che si va elaborando nel mondo femminista e la riflessione a partire dalla propria esperienza portano alla pubblicazione della rivista “Reginale”, attraverso la quale si dà voce alla pratica politica ispirata al pensiero della differenza sessuale. Pratica politica che nasce dal lavoro e dall’impegno del gruppo della Libreria delle donne di Milano e dalla Comunità filosofica “Diotima” di Verona. “Reginale” è un’esperienza di breve durata (9 numeri dal n.0 al n. 8, con cadenza semestrale), prodotta e distribuita gratuitamente in proprio, che lascia una testimonianza viva delle intense relazioni che la “Biblioteca della Donna-Melusine” intesse con i gruppi di pensiero e di azione femministi su tutto il territorio nazionale.

(da: https://www.donatellatellini.it/images/biblioteca-donne-aquila-storia.pdf)

RETI : Pratiche e saperi di donne . 1987-1992

Roma : Editori riuniti. Da a. 6, n. 1-2 (gen.-apr. 1992): Edizioni Tritone.

Bimestrale – ISSN: 0394-9400

Continuazione di:  Donne e politica.

Pubblica I quaderni di Reti

(POSSEDUTO: 1987-1992; lac.: 2(1988); 6(1989), 1991;)

 

“Reti esce nell’anno in cui le donne del PCI elaborano “La carta delle donne” ed è costruita insieme ad altre, provenienti da esperienze, culture ed identità diverse.”

(da: L'editoria femminista in Italia / Piera Codognotto, Francesca Moccagatta, .- Milano : AIB-Bibliografica, 1997).

Reti2

RIVISTA DEL VOLONTARIATO . 1992-2005

Roma : Fondazione italiana per il volontariato

Mensile - ISSN: 1126-0041

(POSSEDUTO: 2002-2005; lac.: 1.2(2002); 12(2004);)

rivista del volontariato

ROSA : Quaderno di studio e di movimento sulla condizione della donna . 1974-1976

a cura del “Collettivo della rivista”, Firenze : CLUSF

Periodicità varia.

(POSSEDUTO: 1974-1976)

 

“Rosa nasce a Firenze nel 1974 e con periodicità varia viene pubblicata fino al 1976. Complessivamente furono pubblicati 7 numeri: 5 numeri tra il 1974 e il 1975, 2 numeri nel 1976 (nuova serie).

Come suggeriva il sottotitolo, Rosa intendeva essere un quaderno di studio sulla condizione della donna e uno strumento di pratica politica. Gran parte dei numeri avevano carattere monografico. Gli articoli si presentavano come saggi di approfondimento e di riflessione su temi cruciali del movimento femminista di quegli anni: lavoro, sessualità, aborto, famiglia, politica, storia delle donne.

La rivista fu fondata e gestita da un collettivo, di cui facevano parte, tra le altre, Fiamma Nirenszteyn, Maria Luisa Boccia, Manuela Fraire, Tamara Pitch, Cristina Papa, Bianca Maria Frabotta. "A pensarla eravamo tutte donne: lo scambio, la costruzione del progetto della rivista avveniva nelle forme tipiche dell'esperienza tra donne", dice Maria Luisa Boccia in un'intervista sulla rivista Sofia, "Rosa è stata per me un ingresso 'morbido' nell'esperienza del femminismo perché la rivista era nata con l'intenzione di trovare punti comuni tra la tradizione marxista, del movimento operaio, ed il femminismo".

(da: L'editoria femminista in Italia / Piera Codognotto, Francesca Moccagatta, .- Milano : AIB-Bibliografica, 1997).

Rosa

  1. 0 (1974) [copertina/indice] pdf  [pp. 1-11] [pp. 12-34][pp. 35-55] [pp. 56-75] [pp. 76-87]
  2. 1 (1974) [copertina/indice] pdf  [pp. 3-23] [pp. 24-42][pp. 43-60] [pp. 61-70]
  3. 2-3 (1975) [copertina/indice] pdf  [pp. 2-19] [pp. 20-43] [pp. 43-62] [pp. 63-72] 
  4. 4 (1975) [copertina/indice] pdf  [pp. 2-19] [pp. 20-40][pp. 41-59]

   n.5 (1975, speciale elezioni) [copertina/indice] pdf  [pp. 2-7 ] pdf [pp. 8-13] pdf  [pp. 14-18] pdf [pp. 19-27] pdf

  1. 1 n.s. (1976) [copertina/indice] pdf [pp. 3-19] [pp. 20-33] [p. 34-48]
  2. 2 n.s. (1976) [copertina/indice]  pdf [pp. 3-19] [pp. 20-41] [pp. 41-52]


.

SALVO IMPREVISTI : Quadrimestrale di poesia e altro materiale di lotta . 1973-1992

Firenze

(POSSEDUTO: 1977-1980; lac.)

 

Salvo Imprevisti, "quadrimestrale di poesia e altro materiale di lotta" fondato dalla poetessa Mariella Bettarini, nasce a Firenze nel Febbraio 1973 ("numero unico") e nel 1974 esce il n. 1 (Gennaio-Aprile). Mutato il sottotitolo in "quadrimestrale di poesia" (1980), continua le pubblicazioni fino al n. 56 del 1992, a cui si aggiungono numerosi quaderni e ciclostilati di poesia; successivamente prende il titolo L'Area di Broca, semestrale giunto nel 2012 al n. 94-95. 

I numeri di Salvo Imprevisti erano monografie su temi politico-culturali ("Dopo il '68", "Poesia e follia", etc.), impostazione poi mantenuta anche per "L'Area di Broca". Questo n. 1 dell'anno secondo è una indagine socio-antropologica sul rapporto tra sud e produzione culturale che comprende una panoramica dei più interessanti contributi (Scuola di Palermo, L'Antigruppo ed altri).

(da : http://archiviomaclen.blogspot.it/2012/08/salvo-imprevisti.html)

SE : Scienza Esperienza . 1983-1988

Mensile a cura della Cooperativa Nuovo Sapere

Milano – ISSN: 1330-0113

(POSSEDUTO: 38(1986);)

SENZACONFINE : Luogo di incontro multicolore . 1990-?

Senzaconfine, Agenzia di informazione sui problemi dell’immigrazione - Roma

Quotidiano

(POSSEDUTO: 23/27(Aprile 1991);)

 

“L'associazione Senzaconfine fu fondata dall'ex missionario saveriano Eugenio Melandri, allora europarlamentare indipendente per Democrazia Proletaria. Si era nel 1989, a ridosso della grande mobilitazione di Roma per la morte di Jerry Essan Masslo e dell'avvio del movimento antirazzista.

La nostra è dunque una delle più antiche associazioni del settore in Italia. Fu fondata espressamente come "luogo d'incontro multicolore", con un gruppo promotore misto di italiani e stranieri, ed ha sempre conservato questa caratteristica.”

Per diversi anni, con l'omonima newsletter poi divenuta rivista, "Senzaconfine" fu anche una delle principali fonti di in/formazione per gli operatori italiani e stranieri, non solo sui problemi sociali e giuridici dell'immigrazione ma sui suoi intrecci con la cooperazione e la solidarietà internazionale e con le tematiche dell'esclusione in genere.

Una parte essenziale di questo lavoro fu per anni l'intervento nelle carceri, con l'avvio dell'attività del Cidsi (Centro d'iniziativa sulla detenzione straniera in Italia) grazie alla presenza e al lavoro di un detenuto semilibero, Willy Piroch”

SOCIETA’ ITALIANA DELLE STORICHE. Newsletter . 2000-2001

Roma : Società italiana delle storiche

(POSSEDUTO: 1(2000)-4(2001))

SOFIA : Materiali di filosofia e cultura delle donne . 1996-2003

Digitalizzati sul sito IAPH i numeri 0(1996) a 6/7(1999)

Roma: Sinnos. Semestrale

(POSSEDUTO: 1(1996)-6/7(2003); lac.: 0(1996); 5(1998);)

 

“Studentesse e ricercatrici dell’Università La Sapienza di Roma, dopo un lavoro di lettura e discussione di testi di pensatrici significative per il pensiero femminista, hanno scelto di pubblicare la rivista come strumento di allargamento del loro spazio di discussione, a partire dall’Università e dalla disciplina filosofica.”

(da: L'editoria femminista in Italia / Piera Codognotto, Francesca Moccagatta, .- Milano : AIB-Bibliografica, 1997).

SOTTOSOPRA . 1973-1976 ; n.s. 1983-1996 ; 2009

http://www.libreriadelledonne.it/categorie_pubblicazioni/sottosopra/

Libreria delle donne – Milano

1993-1996: http://ebook.women.it/categoria-prodotto/collezioni/sottosopra/

Periodicitò. varia.

 (POSSEDUTO:  1974-2009:)

 

Dal 1973 al 1976 appare sulla scena del femminismo italiano la nuova rivista Sottosopra, nata su iniziativa di alcuni gruppi femministi milanesi con l’obiettivo di raccogliere e pubblicare le esperienze condotte e di costruire un movimento femminista vasto e complesso che possa raggiungere il maggior numero di donne e che possa assolvere, almeno in una prima fase, a quel bisogno prioritario di conoscenza, collegamento e scambio tra i molteplici gruppi esistenti in Italia. Sottosopra è nata senza periodicità fissa, ma con uscite all’incirca annuali dove appaiono varie tipologie di testi: manifesti e volantini politici, recensioni di scritti dell’universo femminista, poesie, racconti di vissuto personale, ma soprattutto resoconti di riunioni, convegni e dei gruppi di autocoscienza. I principali temi trattati sono la sessualità, la prostituzione, il rapporto tra femminismo e lotta di classe, la critica al PCI e alle organizzazioni extraparlamentari, la condizione delle donne in relazione alla famiglia e al lavoro, la liberazione sessuale intesa come riappropriazione del proprio corpo e controllo della riproduzione, dunque contraccettivi e soprattutto aborto, all’epoca ancora illegale. Tant’è che l’ultimo numero di Sottosopra è un fascicolo speciale, pubblicato nel Dicembre del 1976, interamente dedicato alla pratica politica, dove è indagata la proposta Pinto-Corvisieri in materia di aborto. La lettura di Sottosopra ci consente di ricostruire le tappe più significative del primo femminismo e di ritrovare nelle pratiche di quegli anni alcune delle modalità che caratterizzano ancora oggi la politica della donne: il bisogno di partire da sé, il primato della parola parlata, l’importanza della scrittura per il passaggio dalla pratica alla teoria, la necessità di quel lavoro sulla lingua che è lo strumento attraverso cui costruiamo i nostri rapporti con le altre, gli altri e anche con noi stesse/i.

“Nata come rivista di movimento che riporta le esperienze dei primi gruppi feministi in Italia, dopo sette anni di interruzione riprende ad uscire nel 1983 con un foglio di grande formato. Propone ogni volta un documento elaborato da un gruppo di donne in relazione politica tra loro, curato dalla Libreria delle donne di Milano, su cui desiderano promuovere un dibattito esteso”

(da: L'editoria femminista in Italia / Piera Codognotto, Francesca Moccagatta, .- Milano : AIB-Bibliografica, 1997).

 sottosopra

  • Sottosopra Rosa - Alcuni documenti sulla pratica politica- Dicembre 1976

Autodeterminazione: un obiettivo ambiguo - Osando finalmente dubitare... - La modificazione personale e l'agire politico - Appunti del Gruppo numero 4 - Proposta di un "centro di medicina delle donne" Milano

http://www.libreriadelledonne.it/pubblicazioni/sottosopra-rosa-alcuni-documenti-sulla-pratica-politica-dicembre-1976/

  • Sottosopra Verde - Più donne che uomini- Gennaio 1983

Tema centrale di questo fascicolo è la contraddizione tra voglia di vincere ed estraneità femminile. La sua analisi mette in luce l'esperienza dello scacco e sottolinea la moderazione femminile nelle prestazioni sociali. Per superare questa contraddizione e dare valenza simbolica alla figura materna è necessario praticare la disparità fra donne affidandosi di preferenza ad una propria simile, misura e mediazione tra sé e il mondo. Ha avuto grande diffusione ed è stato tradotto in francese, inglese, tedesco e spagnolo.

http://www.libreriadelledonne.it/pubblicazioni/sottosopra-verde-piu-donne-che-uomini-gennaio-1983/

  • Sottosopra Blu- Giugno 1987

Sulla rappresentanza politica femminile, sull'arte di polemizzare tra donne e sulla rivoluzione scientifica in corso.

http://www.libreriadelledonne.it/pubblicazioni/sulla-rappresentanza-politica-femminile-sullarte-di-polemizzare-tra-donne-e-sulla-rivoluzione-scientifica-in-corso-sottosopra-blu-giugno-1987/

  • Sottosopra Oro- Un filo di felicità - Gennaio 1989

L'avvenimento della libertà femminile, lavoro di fabbrica e lavoro di pensiero, fonte e principi di un nuovo diritto sessuato.

http://www.libreriadelledonne.it/pubblicazioni/un-filo-di-felicita-sottosopra-oro-gennaio-1989/

  • Sottosopra Rosso - È accaduto non per caso- Gennaio 1996

Il patriarcato è finito: un enorme guadagno, un enorme compito.

http://www.libreriadelledonne.it/pubblicazioni/e-accaduto-non-per-caso-sottosopra-gennaio-1996/

  • Sottosopra – Immagina che il lavoro - Ottobre 2009

Un manifesto del lavoro delle donne e degli uomini scritto da donne e rivolto a tutte e tutti perché il discorso della parità fa acqua da tutte le parti e il femminismo non ci basta più

http://www.libreriadelledonne.it/wp-content/uploads/2013/01/sottosopra_ManifstoLavoro.pdf

STRIX . Giornale di fumetto e altro – fatto da donne . 1978-1979

Venezia.

(POSSEDUTO: 1978-1979; lac.)

“Strix, rivista di fumetti femministi, diretta da Antonelle Barina e Lidya Sansoni, visse per tre numeri dalla fine del 1978 all'estate '79. A dare vita al progetto fu una cooperativa animata da tredici autrici, nomi noti - come Cecilia Capuana, Cinzia Ghigliano, Laura Scarpa e Giuliana Maldini - ed esordienti.

Le pagine di Strix propongono un discorso onirico su maternità, ruolo femminile ed inconscio, tra fumetto visionario e satira, alla ricerca di un discorso fuori dal didascalismo femminista.”

"L'antica Strix è una maga e un uccello. S'incontra la strega fuori di casa sotto forma di gatto nero, di lupa, di giumenta, di lepre e di rana. Animale fantastico, cui furono attribuiti troppi crimini (vampiro e pedofago) Strix sta per striscia e per strip, ST ridere e straziare sono sue prerogative, S-T-R come gruppo consonantico trasgressivo. Aspettatevi di tutto".

strix

SUI GENERIS . Périodique d’information de la Conférence régionale pour l’égalité des chances de la Vallée d’Aoste . 2011-?

Continuazione di Informadonna : mensuel d'information de la Conférence régionale féminine de la Vallée d'Aoste

(POSSEDUTO: 2011 ;)

“Sui generis est le magazine d’information de la Conférence régionale pour l’égalité des chances, né en 2010 et dirigé par Cristina Machet, membre de la Conférence et Syndic de la Commune de Torgnon. Publié chaque semestre, il constitue l’instrument privilégié de contact avec le territoire.

Dans chaque numéro sont présentés les arguments d’actualité liés à l’univers de l’égalité des chances, les réflexions sur les thématiques développées par la Conférence à son intérieur, les approfondissements sur les initiatives organisées par la Conférence et les organismes sur le territoire italien et européen”

TEMPO DI MAREA :  Periodico di riflessioni e pratiche politiche . 1992-1996?

Cosenza : Mediterranea l’osservatorio delle donne

Trimestrale

Continuazione di: Mediterranea: l’osservatorio delle donne

(POSSEDUTO: 2(1993); )

“Il progetto della rivista è espresso attraverso il riferimento al testo “Le tre ghinee” di Virginia Woolf. Le redattrici dichiarano di ricercare una signoria del pensiero, della produzione, dell’etica.”

(da: L'editoria femminista in Italia / Piera Codognotto, Francesca Moccagatta, .- Milano : AIB-Bibliografica, 1997).

TESTIMONIANZE

(POSSEDUTO: 3(2001);)

TOWANDA! : Appunti, spunti e spuntini lesbici . 1994-?

Milano : Il dito e la luna – Trimestrale

(POSSEDUTO: 2001-2006; Lac.: 2005-2006;))

“L’obiettivo dichiarato dalla redazione è quello di voler essere un contenitore di notizie e informazioni, strumento di scambio e collegamento. Le notizie riguardano attività ed eventi promossi in Italia dalle organizzazioni lesbiche; segnala anche dischi, spettacoli, libri.”

(da: L'editoria femminista in Italia / Piera Codognotto, Francesca Moccagatta, .- Milano : AIB-Bibliografica, 1997).

 

"La prima rivista lesbica italiana". Così si definiva Towanda! quando cominciarono ad essere distribuite le prime copie. Non era proprio così, anche se forse le sue fondatrici, le stesse che animavano una delle poche associazioni lesbiche esistenti a Milano in quegli anni, non lo sapevano. 
Era il 1994. E Towanda! qualcosa di veramente pionieristico ce l'aveva: era la prima rivista a tematica lesbica ad avere l'ufficialità della registrazione in Tribunale, la prima ad ambire a recensioni sulla stampa tradizionale, la prima ad essere distribuita in libreria. 
Erano anni in cui il tema intorno al quale si costruiva l'esperienza editoriale era la visibilità. 
Anni in cui le firme erano pseudonimi e le foto ritraevano le redattrici di spalle o con un sacchetto di carta in testa. Anni in cui a una rivista del genere si chiedeva di "mettere in rete" le lesbiche, essere cioè occasione di incontro, come dimostrava il largo spazio dedicato al dove-come-quando, agli appuntamenti, agli annunci personali, alle lettere, alla presentazione dei vari gruppi presenti in Italia.” (da: blog.libero.it/IndependentLella/6860896.html)

towanda

TUTTESTORIE : Racconti letture trame di donne . 1990-2001

Roma; Palermo : Firmato donna ; La Luna

Semestrale – ISSN: 1122-4983
(POSSEDUTO: 1994-1997; 1999-2001; lac.: 1(1994); 1999;)

Il progetto è di lavorare sulla letteratura, pubblicando racconti di scrittrici, soprattutto italiane. Le scelte, spesso tematiche e con numeri monografici, esprimono il lavoro di ricerca del gruppo redazionale. La nuova serie cambia formato e periodicità, con numeri sempre monografici.

(da: L'editoria femminista in Italia / Piera Codognotto, Francesca Moccagatta, .- Milano : AIB-Bibliografica, 1997).

tuttestorie

UN POSTO AL CENTRO : Foglio unico della Biblioteca delle donne di Parma . 1984-1986

Biblioteca delle donne - Parma

Annuale

(POSSEDUTO: 1984-1986;)

UN’ALA : fantastico, fanzine femminile, fantascienza. 1984-1987

City circolo d'immaginazione

Milano : stampato in proprio

4 numeri.: N.1 maggio 1984, N.2 settembre 1984, N.3: marzo 1985, N.4: marzo 1987

(POSSEDUTO: 2(1984);)

unala2

UOMINI IN CAMMINO . 1996-2007?

Foglio mensile del Gruppo Uomini di Pinerolo

ISSN: 1720-3341

(POSSEDUTO: 1996.2001; 2003-2004; Lac.: 1997-1998; 2000-2001;)

VIA DOGANA :  Rivista di politica . 1983-1984; 1991-2014

Libreria delle Donne di Milano  - Milano: Circolo cooperativo delle donne Sibilla Aleramo

Periodicità varia.

(POSSEDUTO: 1983-1984; 1992-2994; 1995-2012: 2014; lac.: 1992;-1993; 1998; 2001; 83(2007);)

 VIA DOGANA2

 

La redazione della rivista ha sede nella Libreria delle donne di Milano, curatrice anche dei numeri di ”Sottosopra”, di cui riprende e sviluppa i nodi teorici. La prima serie della rivista, di cui sono usciti 5 numeri, si occupava di libri. Nel 1991 riprende le pubblicazioni, prima trimestrali, poi bimestrali, col sottotitolo: rivista di politica. Il tema del primo numero significativamente è: “La politica è la politica delle donne” e l’intento dichiarato è “offrire uno specchio adeguato della realtà che cambia per l’amore femminile della libertà”. Si rivolge a donne e uomini che sono insodisfatti delle interpretazioni correnti della politica e del mondo.

(da: L'editoria femminista in Italia / Piera Codognotto, Francesca Moccagatta, .- Milano : AIB-Bibliografica, 1997).


VLASTA : Fictions utopies amazoniennes . 1983-1984

Paris : Collectif Mémoires utopies

ISSN: 0755-0839

(POSSEDUTO : 4(1985) Spécial Monique Wittig

Vlasta, revue francophone des fictions/utopies amazioniennes offer aux lectrices des textes (ou autres créations) éparpillés, inédits, peu connus, ou non traduits. Dans ce face à face avec la lectrice, dans cette réversibilité du vécu à l’écrit, tous comme l’éclairage réciproque que se prodigue chacun des textes, s’inscrivent en hologramme les sens lesbiens, modifiant ainsi la réalité (et non la catégorisant).

VLASTA

VOLONTARI PER LO SVILUPPO. VPS . 1983-2012

http://www.volontariperlosviluppo.it/

Torino - Trimestrale

(POSSEDUTO: 1998-2000; 2002-2011; lac.)

VPS

WAVE NEWSLETTER

Bulletin Network Women Against Violence in Europe

(POSSEDUTO: 1998-2000; lac.)

WOW. WOMEN ON WORK NEWS

(POSSEDUTO: 1999-2000; lac.)